lunedì 19 gennaio 2015

Calamarata!!

Un altro prodotto che ho avuto il piacere di "testare" grazie ad ItalianAgroFood è la Calamarata senza glutine.





E' una pasta campana a base di mais (85% ) e di riso (15%), senza addensanti o conservanti e senza glutine, quindi ideale per chi segue una dieta senza glutine o in caso di intolleranze.
Io l'ho provata e mi è piaciuta molto: amo la consistenza della pasta senza glutine.
Non scuoce mai... o quasi mai!!!
Ottima con sughi o in zuppe. Ed è proprio una zuppa di lenticchie, piselli secchi e orzo quella che vi vado a mostrare:




La preparazione è davvero molto semplice.
Ho seguito le indicazioni riportate sulle etichette per quanto riguarda i tempi di cottura, aggiungendo un trito di patata, cipolla, sedano, carote, ma senza alcun soffritto... direttamente nell'acqua di cottura, insieme a lenticchie e piselli.
A circa 30 minuti dalla fine della cottura ho aggiunto l'orzo e la calamarata.
Ho impiattato con un filo di olio extravergine d'oliva.

Calda, gustosa, salutare.... Provatela :)

Con questo post si conclude la collaborazione con ItaliaAgroFood.
Ringrazio l'azienda per avermi dato modo di poter provare prodotti tipici e di qualità.
A presto
Buona giornata!


Vi lascio tutti i link di riferimento:
http://italianagrofood.com/it/
https://www.facebook.com/ItalianAgroFood
twitter.com/ItalianAgroFood
stores.ebay.it/ItalianAgroFood

Ciambelline e ItalianAgroFood!!

Salve a tutti!!!
Come procedono i vostri acquisti folli, da supersconti? Avete ultimato le spese-pazze?
Io sono ancora in alto mare: ma anche quest'anno penso che opterò per gli acquisti online, così potrò scegliere con calma e tranquillità e ricevere tutto direttamente a casa :)
Lo shopping online permette di evitare lo stress delle code nei negozi, ma soprattutto di acquistare cose inutili, spinti dalla fretta o dall'impulso del momento :p


Se dovete acquistare prodotti alimentari vi segnalo un e-commerce davvero interessante: Italian Agro Food.

Ho già presentato l'azienda in un precedente post:
- Presentazione Italian Agro Food.
L'Azienda mi ha omaggiata, tra le altre cose, delle Ciambelline al vino della Pasticceria Stefano Campoli.. una vera delizia!!!



Sono ciambelline (tipiche del Lazio) morbide e fragranti. Non si avverte la presenza del vino bianco, mentre l'anice dona un profumo e un sapore delicato, senza però essere invadente o eccessivo.
Ho voluto gustarle a colazione con una buona tazza di caffè.


Avrei voluto "testare" le ciambelline anche con il tè pomeridiano, ma ahimè non son sopravvissute alla colazione! Le abbiamo fatte fuori in pochi minuti :)


Vi lascio tutti i link di riferimento:
http://italianagrofood.com/it/
https://www.facebook.com/ItalianAgroFood
twitter.com/ItalianAgroFood
stores.ebay.it/ItalianAgroFood

che aspettate... correte a dare un'occhiata!!

martedì 13 gennaio 2015

Pane caldo caldo e biscottini allo yogurt!!!

Buongiorno e buon anno a tutti voi!
Eccomi di nuovo attiva e con tante ricette da presentarvi.


Iniziamo con due preparazioni da forno, di qualche giorno fa.
Ho utilizzato, per entrambe, le farine del Molino Dallagiovanna:
presentazione farine del Molino Dallagiovanna.


Con queste straordinarie farine mi sto sbizzarrendo.










Dal mélange della farina Pizza Nobilgrano 0R a media lievitazione e della Triplozero per pasta fresca è venuto fuori un ottimo pane.
Lo ammetto avevo terminato la farina integrale che, generalmente, utilizzo per fare il pane, ed ho voluto provare con queste due varianti. Il risultato è stato eccellente!
Croccante fuori e soffice dentro. Ho aggiunto anche dell'uvetta (devo smaltire le scorte natalizie :p).
La ricetta è la solita: per un kg di farina circa 600 gr di acqua tiepida, due cucchiai di sale, olio extravergine di oliva, un cucchiaino di zucchero, lievito di birra e (in questo caso) una manciata di uvetta.
Ad intervalli di 12 ore circa ho reimpastato ed ho lasciato a lievitare per circa 36 ore.
Tempi lunghi di lievitazione, giustificati da minime quantità di lievito utilizzate.



Naturalmente la Farina Triplozero è specifica per la preparazione della pasta fresca. L'ho utilizzata a Natale e per il cenone del 31 dicembre, ma nella versione della pasta fresca vegan, quindi senza le uova, ma solo con acqua e farina. Ottimi risultati. Mi dispiace non essere riuscita a fare le foto, ma presa dagli invitati non ne ho avuto il tempo nè la possibilità.
Certo devo perfezionare la ricetta, ma credo sia stata apprezzata dai miei commensali.

Infine vi mostro dei biscottini preparati velocemente per un tè pomeridiano. Sono a base di yogurt di soia e con la marmellata di albicocche:




Ho utilizzato la farina per frolla, tipo 00, sempre del Molino Dallagiovanna.
E' una semplice frolla, ma ho sostituito le uova  con lo yogurt di soia e il burro con l'olio extravergine di oliva.

Beh... siamo arrivati alla fine della collaborazione con il Molino Dallagiovanna che ringrazio infinitamente per avermi dato modo di provare prodotti di qualità che fanno la differenza... ve lo assicuro!!!

A presto e buona domenica.

Eccovi tutti i link:
htttp://www.dallagiovanna.it/#menu
http://www.shopdallagiovanna.it/ita/eshop/articolo.html?id=13&type=prodotto
http://www.shopdallagiovanna.it/ita/eshop/articolo.html?id=38&type=prodotto
http://www.shopdallagiovanna.it/ita/eshop/articolo.html?id=22&type=prodotto